Orgoglioso di essere cristiano e cattolico.

Orgoglioso di essere cristiano e cattolico.

Di Antonio Giangrande

I sinistroidi e similari (5 Stelle) non si limitano a condannare la barbarie islamica di Parigi, punto e basta. Si sforzano di mistificare la realtà delle cose, contrapponendo le ipotetiche malefatte cristiane alla barbarie terroristica mussulmana, come per giustificare o sovvertire le responsabilità. Nascondono nei tg quel “Allah akbar” gridato nello stadio di Istanbul in Turchia il 17 novembre 2015 nella partita Turchia-Grecia durante il minuto di raccoglimento per le vittime degli attentati di Parigi, che inneggia ai terroristi, o quell’appoggio morale ai terroristi dato da parte dei mussulmani in Italia, interpellati sulla vicenda. Nei social network post che pubblicano le responsabilità occidentali per la vendita delle armi in medio oriente o gli eccidi commessi da occidentali da singoli (vedi attentati di Norvegia con autore Anders Behiring Breivik) o in seguito ai bombardamenti sui territori occupati dai taglia gole degli ostaggi innocenti. Atei che parteggiano per i mussulmani in tempi oscurati dalla morte di innocenti. Islamici, da loro ritenuti ultimo baluardo contro l’occidentalismo ed il capitalismo. Lì, dove il comunismo ha fallito. Sinistroidi che in nome della loro fede disprezzano la loro identità, cultura e tradizioni, imponendoci un politicamente corretto. Non sono i mussulmani ad invaderci ed ad imporre a casa nostra la loro fede, cultura e tradizioni, senza colpo ferire, ma sono i sinistroidi a permettere che ciò avvenga. La cultura dei sinistroidi è la discultura e l’oscurantismo. Atei che si spingono a farsi rapire per foraggiare il terrorismo con i loro riscatti o che condannano le guerre o gli attacchi per ritorsione, ma poi speculano finanziariamente con milioni di euro di finanziamenti sulla cura delle vittime delle stesse guerre.

L’Islam è generato da un profeta guerriero ed il suo fine è la morte. I suoi adepti uccidono in nome di Allah materialmente o apologicamente con il loro sostegno o con il loro silenzio. Tutti seguaci di un Dio cattivo perché permette morte, sofferenza, odio, ignoranza, disuguaglianza, intolleranza e retrogradia. Una religione che nega ogni piacere terreno ed ogni libertà. Alle donne non è riconosciuto un paradiso paritario in cielo ed in terra condannate all’inferno: assoggettate all’uomo solo come strumento di piacere ed utilità. Per i diversi non c’è scampo. Imposizione della loro fede e rifiuto di reciprocità di libertà religiosa. Quando un mussulmano uccide gli innocenti, e lo fa spesso con viltà usando il terrorismo, lo fa gridando “Allah akbar” (Dio è il più grande). Il progresso è usato solo come strumento di morte (vedi il nucleare). La cultura dell’Islam è solo la conoscenza del Corano e la divulgazione in tutti i modi del suo messaggio. Prima annettono e poi annientano ogni traccia o testimonianza o storia di altre culture. Il loro strumento di morte è il terrorismo. Viatico di viltà, non di sacrificio.

Il cristianesimo è nato con l’avvento di Gesù Cristo: per alcuni, un profeta di pace; per altri, Dio buono e figlio di un Dio buono che aborra violenza e morte. Un credo per la vita, la libertà e la felicità. I cristiani hanno i loro peccati: veniali e capitali. Mai nessuno, però, ha mai ucciso in nome di Cristo, ricevendo approvazione da parte degli altri cristiani, se non in un’epoca oscura ed oggi rinnegata come quella dell’inquisizione. I sedicenti cristiani hanno ucciso con terrorismo e genocidio, ma non in nome della fede, ma solo in nome di una ideologia: indipendentismo e colonialismo in minima parte; per il restante, totalitarismo di sinistra: nazista, fascista e comunista. I cristiani hanno ucciso mussulmani, affianco ed alleati di mussulmani, ma solo per ritorsione e fanno la guerra a viso aperto. Non usano il terrorismo. Le Crociate sono l’orgoglio dei cristiani veri. Strumento di liberazione di luoghi santi e difesa dei fedeli in quei luoghi trucidati per la loro confessione religiosa. Le crociate hanno scaturito solo progresso e libertà. La cultura occidentale è rappresentare in ogni modo tutte le manifestazioni del creato. Per questo è immensa e sublime. La scienza e la tecnica sono strumenti di vita, benessere e progresso. Le armi di distruzioni di massa, da sempre, sono solo strumento di dissuasione o usati a fine di pace come nella seconda guerra mondiale.

Io da parte mia ho scritto “Culturopoli. L’Italia della Discultura e dell’Oscurantismo”. Sta ai mussulmani ed ai sinostroidi, attingere un po’ di sapere per aprirsi la mente e vedere il mondo da un’altra prospettiva.

Dr Antonio Giangrande

099.9708396 – 328.9163996

Leggi i libri e le inchieste su http://www.controtuttelemafie.it

Promuovi il tuo territorio su http://www.telewebitalia.eu

Scegli i libri di Antonio Giangrande su Amazon.it o su Lulu.com o su CreateSpace.com o su Google Libri

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: